Link a risorsa esterna Link a risorsa esterna Link a risorsa esterna Link a risorsa esterna

Giornata del ricordo

Il 10 febbraio viene celebrata la “Giornata del ricordo” istituita per ricordare le vittime delle Foibe. Questo evento tragico avvenuto dopo la Seconda Guerra Mondiale nel confine orientale italiano, dimenticato per tanto tempo, è stato rivisto dalle istituzioni solo intorno agli anni 2000. 

Gli alunni di terza della Secondaria di Pagnacco hanno partecipato ad una breve ma significativa cerimonia  con la presenza delle maggiori istituzioni del Comune di Pagnacco. Dopo la deposizione di una corona commemorativa presso il monumento che ricorda i Martiri delle foibe nel piazzale antistante la scuola, i ragazzi hanno ascoltato l’intervento del Sindaco Luca Mazzaro che ha ricordato come questa tragedia abbia portato alla morte migliaia di persone buttate letteralmente dentro le foibe e morte dopo atroci sofferenze e abbia costretto centinaia di migliaia di persone a lasciare i luoghi natii per un futuro ignoto. Il Sindaco ha sottolineato come la conoscenza di questi fatti debba servire a che non si ripetano più e ha sollecitato i ragazzi a sentimenti di amicizia, solidarietà e aiuto reciproco. 

All’incontro hanno portato la loro testimonianza due persone di Pagnacco che hanno vissuto sulla loro pelle il dramma dell’esodo dall’Istria e la perdita di un parente “infoibato” nella foiba di Travesio l’unica presente nel suolo italiano. A questo momento toccante è seguita la lettura di una poesia a ricordo di quanti hanno perso la vita o hanno dovuto lasciare le loro case, i loro beni e la terra in cui erano nati per ricominciare tutto da zero.

Come la Giornata della Memoria, che ricorda l’olocausto degli Ebrei, anche la Giornata del Ricordo deve servire ad alimentare nelle nuove generazioni la consapevolezza che fatti assurdi e drammatici come questi non devono più accadere.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.