Tante facce, tante emozioni……

Durante l’ultimo mese i bambini piccoli della scuola di Plaino si sono esercitati come esploratori e ricercatori e hanno raccolto, dagli ambienti esterni alla scuola di loro pertinenza, ogni elemento naturale che interessava il loro sguardo e incontrava il loro cuore. Sassi, pigne, semi, cortecce, frutti secchi , bacche, piume sono diventati preziosi tesori nei loro secchielli. Dopo la raccolta si è passati alla pulizia, analisi e classificazione dei materiali.  Il percorso multidisciplinare sullo schema corporeo ha potuto esprimersi, grazie a questi materiali, nel migliore dei modi focalizzandosi sul viso, le sue parti, le sue espressioni ed anche emozioni. Ed ecco man mano, la nascita di tanti volti ognuno dei quali ha voluto rappresentare non tanto l’aspetto del suo autore, ma la sua sensibilità, il suo cuore,  le sue emozioni.

Emozioni non sempre facili da accettare, emozioni più grandi di tutti noi, soprattutto quando sono conseguenza di eventi che nessuno può modificare.

Emozioni che, però, è importante conoscere a partire dai bimbi più piccoli  per riuscire a gestire nella maniera più opportuna.

Ed è qui che si è innestato, in presenza,  l’intervento della tirocinante di scienze della formazione di Padova e che continuerà come intervento a distanza, per poi tornare in presenza appena possibile.