Life Skills

Life Skills - Cosa sono? Scopriamolo insieme

life skills

 Sofia ci racconta cosa ha imparato insieme ai suoi compagni, grazie al percorso “Experimental learning: life skills per conoscermi e per conoscerci” promosso dalla Regione e realizzato dal CEFS.

- I miei punti di forza e di debolezza

- Comunicare con gli altri

- Cosa so fare e come so essere     

Gli insegnanti della nostra scuola hanno pensato di aiutare noi alunni delle classi seconde a “conoscere meglio noi stessi”. Così ci hanno proposto un corso di “life skills”, di 24 ore scandite in quattro giorni, che non solo aveva lo scopo di farci riflettere sulla nostra personalità ma anche quello di darci gli strumenti per poter affrontare più serenamente la scelta della nostra futura scuola secondaria di secondo grado.

Durante la prima lezione ci siamo presentati e, fin da subito, l’insegnante che teneva il corso ha cercato di farci aprire il più possibile alla comunicazione con gli altri: ci siamo presentati e abbiamo condiviso le nostre passioni, i nostri hobby e le nostre paure senza vergogna e timore di essere giudicati. Già alla prima lezione abbiamo fatto molte attività, tra cui un gioco sulla fiducia, abbiamo rappresentato attraverso un disegno cos’è per ognuno di noi la felicità e abbiamo raccontato agli altri il significato del nostro disegno. Alla seconda lezione abbiamo analizzato approfonditamente le “hard skills”, ovvero cosa so fare, e le “soft skills”, ovvero come so essere. Di queste “soft skills” ne abbiamo trovate molte, tra cui il problem solving, ovvero la capacità di risolvere i problemi, la creatività, la flessibilità, l’adattabilità, la curiosità e la capacità di comunicazione. Alla terza lezione abbiamo ripreso  l’attività sulle “soft skills” e ci è stato chiesto di selezionarne due, quelle che secondo noi ci rappresentano di più. Successivamente l’insegnante ha formato delle coppie e ha chiesto a ogni coppia di creare la propria azienda. Motivati dall’insegnante, ci siamo messi subito a lavorare: eravamo pieni di idee. E’ stato un lavoro molto interessante, perché non solo ci ha aiutato a capire quali sono le difficoltà nel gestire un’attività e la collaborazione con un’altra persona che magari ha idee e punti di vista diversi dal proprio, ma anche ci ha permesso di riflettere sulle nostre potenzialità, sulla nostra creatività e su quante belle idee possono nascere da due persone che collaborano insieme. Alla quarta lezione, ovvero l’ultima, abbiamo presentato le nostre aziende agli altri partecipanti in modo da condividere insieme il lavoro svolto. Successivamente abbiamo fatto un test per capire quali fossero i nostri punti di forza e di debolezza: molte persone hanno anche scoperto delle abilità che non sapevano di avere o che non si attribuivano. Infine abbiamo guardato dei filmati nei quali erano presenti sia le “hard skills” sia le “soft skills” che avevamo trattato.

Io penso che sia stato molto utile partecipare a questo corso, non solo per capire le nostre abilità e le nostre debolezze, ma anche per conoscerci meglio emotivamente, per imparare a trovare il coraggio per aprirsi di più alla comunicazione con gli altri ed esprimere liberamente i propri pensieri senza nascondersi, senza paura di essere giudicati e senza paura di essere messi in disparte perché si è diversi di comportamento, di modo di vestire, di esprimersi e di pensare.

Colle Sofia

Classe 2B Secondaria di Martignacco