IPad e computer raggiungono le famiglie


L’Istituto Comprensivo di Pagnacco Martignacco, le Amministrazioni Comunali e la Protezione Civile hanno unito le loro forze per poter rispondere alle esigenze di dispositivi per la Didattica a Distanza degli alunni delle scuole dell’infanzia, della scuola primaria e della secondaria. 
Il primo passo è stato quello della compilazione di un questionario, rivolto alle famiglie degli alunni e compilato la scorsa settimana.
L’Istituto si è prontamente adoperato per rispondere all’esigenza di disporre a casa  dispositivi quali PC, tablet e IPad. Priorità è stata data a famiglie numerose che , in questo momento, si trovano a condividere un unico Pc con tante altre persone o a chi inizia ora  ad averne questa reale necessità. 
Ecco che, nei giorni 9 e 10 aprile, le scuole si sono riaperte per poter predisporre i dispositivi idonei e i documenti necessari, impacchettarli e consegnarli ai volontari della Protezione Civile dei vari Comuni. 
Mascherine, guanti, scatole, dispositivi, contratti di comodato e tanta voglia di poter aiutare e supportare la nostra comunità, hanno guidato tutte le persone coinvolte in questa “impresa epocale”, come la definisce l’animatore digitale del nostro istituto, Marco Bertoldi. 
La consegna dei dispositivi alle famiglie è già iniziata, ma la nostra impresa non è ancora conclusa. Confidiamo che gli alunni ne sappiano fare un uso corretto e sicuro, con la supervisione dei loro genitori. I dispositivi per la didattica a distanza, hanno una finalità ben precisa.
La nostra “impresa epocale” fa diventare parole come “comunità educante” una realtà vissuta da tutti noi. Ci siamo mai chiesti cosa può significare in questo momento? Tutte le componenti delle nostre comunità partendo dagli alunni, alle loro famiglie, all’intero personale dell’istituto, agli enti territoriali, alle amministrazioni comunali, alla Regione  ne fanno parte e ora stanno veramente unendo le loro forze per poter supportare la didattica a distanza.